31/08/2020
Largo Consumo 7-8/2020 - Approfondimento - pagina 88 - 2 pagine - Martina Valentina
Scenari post-Covid

Come reinventare la convivialità

Come reinventare la convivialità

Il fuori casa è tutto da immaginare e da riconquistare in seguito al periodo di congelamento conosciuto nel corso dell’emergenza sanitaria del Covid-19. Abituati a vivere il ristorante come soprattutto un’esperienza unica e memorabile, i consumatori dopo 2 mesi abbondanti di confinamento saranno guidati in primo luogo dalla cautela e dall’attenzione, necessarie per un ritorno alla normalità. Il settore della ristorazione, durante la chiusura forzata degli esercizi, si è trovato più che mai di fronte a una realtà che, seppur ovvia, ha da sempre condizionato le abitudini di consumo dei clienti, nonché dei gestori delle singole attività. Questi ultimi infatti sono chiamati a dover fare i conti con beni di consumo che, non essendo durevoli, non possono essere acquistati in un secondo momento. In altri termini, a partire dal loro valore esperienziale e conviviale, la loro quantità una volta persa non può essere recuperata, comportando così notevoli ripercussioni sul fatturato. Un settore dunque che ha subito un marcato stravolgimento e che deve ridisegnare un business che tenga conto delle nuove esigenze dei consumatori.

Argomenti

Citati in questo articolo:
Bain & company, trade lab, fipe